Comitato italiano per le Assemblee dei Cittadini estratti a sorte
Via di San Basilio 64, Roma
info@politicipercaso.it

Appello

APPELLO PER UN’ASSEMBLEA DI CITTADINI E CITTADINE ESTRATTI A SORTE PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA


Caro Presidente Draghi,

Caro Presidente Fico,

Cara Presidente Casellati, 

In questa fase di ricostruzione inaugurata dalla fiducia al nuovo esecutivo, ci rivolgiamo a Voi e alle istituzioni che rappresentate, Governo e Parlamento, per chiedervi di investire risorse e riforme che mettano i cittadini al centro del dibattito pubblico. Sul modello delle migliori pratiche internazionali vi chiediamo di convocare una grande Assemblea dei Cittadini e delle Cittadine, estratti a sorte e preparati da esperti per discutere e decidere le misure di contrasto al riscaldamento globale che la politica tradizionale non ha avuto finora la forza di adottare.

La comunità scientifica è unanime nel riconoscere la crisi climatica come la più grande emergenza del nostro tempo. Le istituzioni tradizionali sono sempre meno in grado di offrire risposte immediate e allo stesso tempo basate sul lungo periodo, schiacciate tra la campagna elettorale permanente e la logica di contrapposizione tra maggioranza e opposizione. Per affrontare l’emergenza, non basterà un superministero della transizione ecologica: abbiamo bisogno di introdurre anche in Italia strumenti di partecipazione e deliberazione.

L’esperienza internazionale indica una strada chiara: le Citizens’ Assembly. Un campione di cittadini e cittadine, sorteggiato in modo da rispecchiare fedelmente la società, che affronta un percorso di approfondimento su temi di interesse generale, con l’ausilio di esperti, il confronto con parti in causa, gruppi d’interesse, un dibattito interno moderato da facilitatori professionisti, nella garanzia del contraddittorio democratico. Il modello da seguire è quello realizzato in Francia con la Convention Citoyenne Pour le Climat: una grande assemblea di cittadini estratti a sorte per la “giustizia climatica”, per elaborare proposte e misure contro il riscaldamento globale, senza lasciare indietro i più deboli e le persone che verrebbero maggiormente colpite dalla trasformazione dell’economia. 

Dalla tassazione delle emissioni inquinanti alla transizione verso le energie rinnovabili, dal problema dei sussidi alle fonti fossili a quello degli allevamenti intensivi: tutti i grandi temi decisivi per lo sviluppo del Paese devono essere oggetto di un dibattito trasparente e approfondito nell’Assemblea dei Cittadini e delle Cittadine, per individuare quelle soluzioni che i partiti, in campagna elettorale permanente, non riescono più a dare.

Per queste e molte altre sfide che il nostro Paese dovrà affrontare nei prossimi mesi e anni, Vi lanciamo quindi un appello insieme al Comitato Politici Per Caso – Cittadini Informati per Decidere: è ora di adottare anche in Italia le Assemblee dei Cittadini e delle Cittadine!

 

Hanno aderito all’appello:

Luca Mercalli –  Presidente Società Meteorologica Italiana

Giulia Innocenzi – Giornalista, direttrice iene.it

Filomena Gallo – Segretario dell’Associazione Luca Coscioni

Mario Staderini – Fondatore di Democrazia Radicale

Marco Cappato – Attivista politico, Eumans, Associazione Luca Coscioni

Mattia Santori – Fondatore 6000 Sardine

Virginia Fiume – Coordinatrice Eumans

Diletta Milana – Co-fondatrice di Yezers

Samuele Nannoni – Coordinatore di Oderal (Organizzazione Per la Democrazia Rappresentativa Aleatoria)

Michele Fiorillo – Scuola Normale Superiore / CIVICO Europa / Citizens Take Over Europe

Lorenzo Mineo – Coordinatore di Politici Per Caso – Cittadini Informati per Decidere

Accetto le condizioni della Privacy Policy.