Comitato italiano per le Assemblee dei Cittadini estratti a sorte
Via di San Basilio 64, Roma
info@politicipercaso.it

Come iniziare

Come iniziare

1 – Avvisare la Questura

Per aprire un Tavolo in un luogo pubblico con 2 o più persone, così come per fare una manifestazione di dimensioni contenute, è necessario avvisare la Questura almeno 3 giorni prima della data prevista, per iscritto.

Non serve l’autorizzazione, ma la mancanza del preavviso non determina il divieto di apertura del Tavolo, ma potrebbe comportare delle sanzioni.

2 – Richiedere l’autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico (OSP)

Per occupare un luogo pubblico con un Tavolo di raccolta firme è necessario avere autorizzazione del Comune. La si può ottenere rivolgendosi agli uffici comunali: per questo l’ufficio che se ne occupa nel tuo Comune consigliamo di rivolgersi all’Ufficio relazioni con il pubblico.

Nella richiesta va indicato il periodo o il giorno, l’orario, la superficie occupata e l’esatta ubicazione del Tavolo.

In base alla Legge n. 549 del 28 dicembre 1995 (art. 3 c. 67), se l’iniziativa è di carattere politico, e lo spazio richiesto è inferiore ai 10 metri quadrati, come per la Proposta di legge di Politici Per Caso, i promotori non sono tenuti a pagare alcuna tassa di occupazione.

Alcuni Comuni richiedono comunque il pagamento di marche amministrative, che tecnicamente non sono tasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *